Anfiteatro Romano di Lecce

L’Anfiteatro Romano di Lecce occupa parte di Piazza Sant’Oronzo e ne ha profondamente modificato l’aspetto dal momento della sua scoperta.

Si, perché l’Anfiteatro Romano di Lecce non è sempre stato così come lo vede oggi. Questa enorme opera architettonica infatti ha trascorso buona parte della sua lunga vita del tutto interrato!

Costruito presumibilmente durante la prima metà del II secolo d.C., al tempo dell’imperatore Traiano, l’anfiteatro romano di Lecce è stato dimenticato per secoli fino al 1901. Ad inizio secolo infatti i lavori per la costruzione delle fondamenta per quello che sarebbe stato il nuovo edificio della Banca d’Italia portarono alla luce i primi ruderi.

Era solo un piccolo spicchio di cavea e un campione di archi e fino al 1938 nulla altro venne portato alla luce.

Nel 1954 vennero ripresi i lavori che qualche decennio prima sembravano impossibili da portare a termine.

Quella visibile oggi non è che una piccola parte dell’intero. Tuttavia questo “piccolo” scorcio è indicativo della grandezza del monumento e dell’importanza che la Lecce romana doveva avere.

Vota e scrivi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *